Posturologia

Valutazione posturale: un elemento fondamentale per allenarsi in salute con i massimi risultati

La metodologia di allenamento richiede che si presti molta attenzione nella pratica e nei “dosaggi” dell’attività fisica che, proprio come un farmaco, se presa in dosi insufficienti non sortisce alcun effetto, mentre se somministrata in dosi eccessive o in modo inappropriato può creare seri danni.

Un aspetto fondamentale da prendere in considerazione per la programmazione di un buon piano di allenamento è quello posturale, spesso erroneamente trascurato. I nostri trainer hanno le competenze e le qualifiche per effettuare una valutazione posturale di base, ma in alcuni casi si consultano con il medico posturologo dello staff BENESSERE IN CENTRO, il Dottor Enrico Salis, che con la VISITA DEGLI EQUILIBRI fornisce gli strumenti per un corretto approccio allenante, nonchè indispensabili accorgimenti per la vita quotidiana

La visita degli equilibri

Come nasce la visita degli equilibri.

 

 

La visita degli equilibri nasce dal connubio tra il metodo che ho appreso all’università e dalle mie figure di riferimento metodo rigoroso ma a volte riduttivo, e una visione più ampia del paziente come unità psicofisica.

Nella mia vita sono sempre stato consapevole che esiste una regola che governa i diversi equilibri ai quali siamo sottoposti, da quello che mangiamo, a quello che esprimiamo, a quello a cui crediamo, e così via.

Durante la mia relativamente breve carriera professionale ho cercato (e continuo a cercare) questo elemento regolatore che spieghi le connessioni tra elementi apparentemente indipendenti tra loro.

Nel mio percorso di medico specialista ho trovato l’approccio posturologico (che a sua volta è influenzato da altri approcci scientifici, altre filosofie, e altre evidenze). In esso ho cominciato a scorgere una visione più ampia che dava una spiegazione a quell’elemento regolatore che ricercavo.

Mi piace pensare che la posturologia sia soltanto un riflesso di una medicina che sta cambiando, una medicina che da superspecialistica e inscatolata in protocolli, numeri, e regole si sta portando verso la considerazione del tutto inteso come sistema complesso di equilibri interlacciati; che poi si chiami medicina olistica, posturologia, o altro non ha importanza.

Muoversi in questo campo a tratti inesplorato (forse sarebbe più corretto dire “dimenticato”…) è per un medico professionista molto complicato, e se vogliamo anche rischioso.

La visita degli equilibri è il metodo di approccio e studio del paziente che ho sviluppato in base alle mie esperienze.

Le fasi della visita degli equilibri.

La visita è divisa in quattro fasi: anamnesi, esame obbiettivo, correzione delle perturbazioni e verifica.

L’anamnesi è una parte fondamentale, consiste nella raccolta delle informazioni cliniche del paziente, ma anche delle sue abitudini, del suo equilibrio psicoemozionale, della dieta, etc. In questo modo ho tantissimi elementi per “capire” chi ho di fronte.

L’esame obbiettivo consiste nello studio del paziente sia con l’approccio clinico tradizionale, sia secondo gli schemi della posturologia di Bernard Bricot con l’analisi degli assetti posturali (spalle, bacino, rachide, …) e dei tre recettori principali: occhio, piede, bocca.

Individuate le problematiche procedo con il tentativo di sblocco delle perturbazioni con diversi approcci (manipolazioni, uso di solette, uso di magnetoterapia).

Al termine dei trattamenti verifico se ci sono stati dei miglioramenti dei test effettuati nell’esame obbiettivo.

Finita la visita e salutato il paziente elaboro le informazioni e le possibili soluzioni e le trasferisco in una relazione che invierò al paziente, nella quale è riassunto tutto il percorso di visita e sono indicate le terapie e le strategie per migliorare le condizioni del paziente.

Perché questa è la missione del medico: migliorare lo stato di salute del paziente malato, o garantire la buona salute al paziente sano.

Né più né meno….

 

Dott. Enrico Salis – Specialista in Medicina dello Sport – Esperto Posturologo

Contatta il Dottor Salis