BALANCE TRAINING

Stabilità ed equilibrio del corpo: migliorali con questi esercizi

 Molte persone che iniziano il loro percorso per migliorare la propria forma fisica, finiscono per rinchiudersi in palestra ad allenarsi con gli attrezzi lavorando su un gruppo muscolare alla volta. La verità è che, per chi non conosce alternative valide, l’unica soluzione sembra questa. Una routine di fitness davvero utile però dovrebbe avere come focus l’allenamento della stabilità e dell’equilibrio per rinforzare il core e tutti i muscoli stabilizzatori, migliorare la coordinazione e diminuire il rischio di subire un infortunio e lavorare per eliminare la sovracompensazione. Per ottenere tutto ciò, gli attrezzi non sono indispensabili. Al contrario, esistono tantissimi esercizi a corpo libero con cui ci si può allenare con flessibilità e risparmiare anche soldi e tempo.

allenamento su un blocco

Cos’è l’allenamento della stabilità e dell’equilibrio?

In questo allenamento rientrano tutti quegli esercizi da eseguire in un ambiente per così dire “instabile”, per esempio quelli eseguiti su una gamba, su un cuscino, su una BOSU ball o persino su un tappetino da yoga arrotolato. Con questo tipo di allenamento bisogna attivare il core e prestare attenzione (impossibile parlare al telefono o farsi un selfie).

Pensa come un bambino

Da bambini, quasi tutti eravamo runner, ciclisti, arrampicatori, equilibristi, giusto? Facevamo questo tipo di allenamento senza neanche pensarci. Da adulti invece non lo facciamo più e molti di noi hanno addominali deboli, dolori alla schiena, e come risultato adottiamo dei movimenti compensatori, sforzando più una parte dell’altra mentre camminiamo, stiamo seduti o in piedi e anche mentre ci alleniamo. Pensi di avere anche tu questa abitudine? Non preoccuparti, ecco come risolvere il problema.

 

Quanto spesso si dovrebbe fare questo allenamento?

Almeno una volta alla settimana, sia per i principianti che per i professionisti. La campionessa mondiale ed europea di kickboxing Nicole Trimmel mi ha fatto vedere il suo allenamento preferito che usava nella fase di recupero dopo un infortunio e continua ad usare ancora oggi!

Gli esercizi migliori: 

1. SL (single leg) Squats

2. SL (single leg) Jump Squats

3. Speed Skaters

4. Lunge to Front Kick

5. Single-Leg-Deadlift

Hai provato questi esercizi? Avrai notato che una parte è più forte dell’altra. È normale e non è un problema. Continua ad esercitarti!