Giuseppe Virgilio Via Riflessa L’equilibrio armonico tra corpo e anima è una condizione indispensabile per la salute. CHIEDI INFORMAZIONI

Slide RIFLESSOLOGIA PLANTARE L’equilibrio armonico tra corpo e anima è una condizione indispensabile per la salute. Lo stress è la rottura di questo equilibrio e la risposta della mente e del corpo a pressioni interne o esterne dovute a particolari eventi o situazioni. Con l’aiuto di tecniche mirate è possibile individuare la migliore strategia per smettere di subirlo: la persona che riceve il trattamento tende quindi a liberarsi in modo spontaneo di tutto ciò che ne ostacola il naturale stato di benessere Un profondo rilassamento psicofisico, una sensazione di benessere globale, una maggiore energia nell'affrontare la vita, sono normalmente le reazioni immediate che seguono il trattamento... La riflessologia plantare è una forma efficace e gentile di massaggio del piede: è un trattamento olistico che considera l’individuo come un’unica entità comprendente corpo-mente-anima. Questa tecnica si basa sulla pressione di specifici punti del piede, seguendo il presupposto che tali zone reflessogene hanno delle corrispondenze in tutte le parti del corpo. La relazione tra chi pratica e chi riceve è un aspetto molto importante nel processo di “guarigione”, perchè il riflessologo agisce da mediatore per attivare il potenziale autocurativo della persona. L’organismo umano è una macchina meravigliosa: tante parti lavorano assieme per farlo funzionare nel modo più efficiente. L’effetto nocivo di emozioni ed atteggiamenti negativi, lo stile di vita e di alimentazione errati, ecc., possono disturbare l’equilibrio del corpo diminuendone l’efficienza.

Multi-Riflessologia Facciale Vietnamita Giuseppe Virgilio RIFLESSOLOGO DIEN CHAN QUALIFICATO I Fiori Australiani (Bush Flowers) agiscono come catalizzatori aiutando a risolvere una vasta gamma di stati emotivi negativi e sviluppando le intuizioni innate in ognuno di noi Giuseppe Virgilio ERBORISTA DIPLOMATO, OPERATORE OLISTICO

Slide RIFLESSOLOGIA PLANTARE
DOMANDE FREQUENTI
IN CHE COSA CONSISTE UN TRATTAMENTO DI RIFLESSOLOGIA PLANTARE? La riflessologia è una forma efficace e gentile di massaggio del piede: è un trattamento olistico che considera l’individuo come un’unica entità comprendente corpo-mente-anima. Questa tecnica si basa sulla pressione di specifici punti del piede, seguendo il presupposto che tali zone reflessogene hanno delle corrispondenze in tutte le parti del corpo. QUALE RUOLO HANNO I PIEDI NEL RAGGIUNGIMENTO E MANTENIMENTO DEL BENESSERE? Possiamo tranquillamente affermare che i piedi rivestono un ruolo fondamentale nel raggiungimento e nel mantenimento della salute e del benessere. La relazione tra chi pratica e chi riceve è un aspetto molto importante nel processo di “guarigione”, perchè il riflessologo agisce da mediatore per attivare il potenziale autocurativo della persona. L’organismo umano è una macchina meravigliosa: tante parti lavorano assieme per farlo funzionare nel modo più efficiente. L’effetto nocivo di emozioni ed atteggiamenti negativi, lo stile di vita e di alimentazione errati, ecc., possono disturbare l’equilibrio del corpo diminuendone l’efficienza. CON LA RIFLESSOLOGIA SI POSSONO GUARIRE LE MALATTIE? Il riflessologo non guarisce ma aiuta a riportare in equilibrio tutti i sistemi corporei stimolando le zone meno attive e calmando quelle eccessivamente attive, senza interferire con le parti che funzionano in modo adeguato. La riflessologia libera i “sentieri energetici”, stimolando la sfera fisica, emotiva e mentale di chi riceve il trattamento. Sia la riflessologia che la teoria dei meridiani si basano sulla premessa che i “canali” o “sentieri” di energia attraversano tutto il corpo, collegandone gli organi e tutte le parti. L’energia è la base di tutte le forme di vita e rappresenta un fattore vitale nel processo di guarigione. Negli approcci tradizionali orientali, l’idea che la salute dipenda da un flusso armonico dell’energia è da sempre accettata. L’energia è l’elemento che collega tutte le parti costitutive dell’Universo. Nelle filosofie orientali, la salute è considerata come il risultato del movimento armonioso e fluido delle energie ai livelli più sottili. CHE ORIGINE HA LA PRATICA RIFLESSOLOGICA? La pratica della riflessologia plantare si perde nella notte dei tempi ed ha alternato momenti di fulgore ad altri di oblio. Era già conosciuta in Egitto nel 2300 a.C., Ippocrate ne esaltava il valore e la insegnava ai suoi discepoli, in Cina ed in India già nel 5000 a.C., grazie ad una tradizione medicoreligiosa millenaria è sempre viva, mentre in Occidente è stata riabilitata dal medico americano W.H.Fitzgerald, il quale si accorse che, esercitando precise digitopressioni su alcuni punti dei piedi, poteva alleviare il dolore ed eseguire piccoli interventi senza anestesia. LA RIFLESSOLOGIA PUO’ ESSERE CONSIDERATA UNA TECNICA DI MASSAGGIO? La riflessologia plantare è una tecnica di massaggio in cui si utilizzano quasi esclusivamente i pollici e si basa sulla corrispondenza tra zone del piede e il corpo, attraverso un collegamento che avviene tramite il sistema nervoso. E' un massaggio rilassante, la pressione va dosata a seconda del soggetto e talvolta può risultare un po' dolorosa laddove c'è un blocco energetico o una contrattura, ma nel tempo svanisce. La riflessologia è un eccellente mezzo di prevenzione e, attraverso l'analisi dei piedi, permette di preservare l'equilibrio psicofisico anticipando le debolezze e favorendo l'eliminazione delle tossine. E' utile per alleviare i dolori in generale, gli stati infiammatori, gli inestetismi psicosomatici, i gonfiori, l'acne, la celluilite, la couperose ...: il corpo esprime il disagio e i piedi ci danno la spiegazione e ci indicano la strada per reintegrare le energie. COSA SIGNIFICA CHE “I PIEDI CI PARLANO”? La riflessologia, basandosi su consolidati principi di tradizione orientale, rileva come i nostri stati d'animo e le nostre esperienze si incarnino nella struttura fisica. I piedi sono dei “registratori” attenti: noi possiamo camuffare il nostro aspetto, controllare le parole e i nostri atteggiamenti, ma i nostri piedi non possono mentire... QUAL’E’ LO SCOPO DELLA RIFLESSOLOGIA? La reflessologia ha come scopo ristabilire l’equilibrio e l’armonia tra i due poli (secondo i presupposti della Medicina Tradizionale Cinese), il cielo e la terra e, nel farlo, parte proprio dal piede, il punto di contatto tra l’energia vitale di base dell’uomo e quella della terra. Sul piede, come anche sulla mano, esiste una mappa di tutti gli organi ed apparati dell’organismo e un massaggio o una pressione su queste zone che corrispondono a organi specifici, stimola il potere autocurativo del corpo stesso, con effetti benefici, rilassanti ed energizzanti sul corpo e sulla mente. A testimoniare l'antichità di questa pratica è la "Tomba dei Medici" a Saqqara (Egitto, 2330 a.C. circa), dove sulle pareti è dipinta una scena di messaggio dei piedi e delle mani. CHI ERA WILLIAM H. FITZGERALD? Il “padre” della moderna reflessologia è l’otorinolaringoiatra americano William H. Fitzgerald (fine ‘800-primi ‘900), che ha suddiviso idealmente il corpo umano in zone, delimitate longitudinalmente in 10 parti uguali ed orizzontalmente in 3, in modo da avere una parte superiore (dalle spalle al petto), una centrale (dal petto ai fianchi) ed una inferiore (dal bacino ai piedi). Ipotizzò anche che le zone del piede destro corrispondessero alla parte destra del corpo, quelle del sinistro alla parte sinistra, ma anche che il dorso delle mani e dei piedi corrispondesse alla parte frontale del corpo e ai muscoli, mentre i palmi di mani e piedi alla parte posteriore e agli organi interni. Per stimolare l’energia del corpo, riequilibrare, rilassare, occorre effettuare un massaggio o delle leggere pressioni ai piedi in corrispondenza delle zone specifiche delle parti del corpo ove è necessario ristabilire maggiormente l’energia (plesso solare e polmoni per regolare la respirazione, distendere e rilassare tutto il corpo e di riflesso anche la mente, fianchi e zona bassa della schiena per lombalgie e tensioni muscolari, contrazioni spastiche...). SU COSA SI PUO’ LAVORARE CON LA RIFLESSOLOGIA? ho preparato dei protocolli di Riflessiologia Plantare per risolvere specifiche problematiche di: • Umore • Insonnia • Mal di testa • Disturbi all’apparato cardiaco • Irregolarità del ciclo mestruale • Stati di agitazione • Problemi di metabolismo • Allergie ai pollini • Fertilità maschile e femminile • Attività intestinale • Ansia • Attività del fegato e della vescica biliare • Attacchi di panico • Emozioni trattenute • Problemi di concentrazione • Respirazione • Dolori articolari • Mal di schiena • Fame nervosa • Cistite e uretrite • Menopausa A CHI E’ CONSIGLIATA? La Riflessologia Plantare è consigliata per tutte le tipologie di persone: dagli anziani, adulti, giovani fino ai bambini. Qualche esempio... Infanzia: iperattività, nervosismo-agitazione, disturbi del sonno, tosse, raffreddamenti, ecc.; Adolescenza: dolori mestruali, disordini alimentari, amplificazione degli aspetti emozionali, difficoltà di concentrazione, sbalzi d’umore, mal di testa, mal di denti, disagi ormonali, ecc; Gravidanza: nausee, stanchezza fisica, dolori lombari, ritenzione di liquidi, sbalzi d’umore...; Menopausa: sbalzi d’umore, disordini alimentari, insonnia, dolori articolari, disagi ormonali, rallentamento del sistema linfatico, difficoltà gastro-intestinali, ecc.; Vecchiaia: irrigidimento delle articolazioni, tendenza alla depressione, miglioramento della vitalità, supporto al sistema immunitario, ecc. Sport: tensioni localizzate a livello muscolo-tendineo ed articolare (eccesso di attività, scarso allenamento, recupero non ottimale, traumi...), tensione emotiva da prestazione, posizioni scorrette, ecc